Teramo, 18enne si spara per errore: è grave

Il giovane aveva appena finito di cenare quando ha estratto la pistola calibro 9,22 di proprietà del padre, che si era portato via a sua insaputa.

Ad un certo punto è partito un colpo che ha lasciato il ragazzo in un lago di sangue, con gli amici disperati che hanno avvisato subito i soccorsi.

Tragico incidente a Teramo: un ragazzo di 18 anni si è sparato un colpo di pistola alla testa con l'arma regolarmente detenuta dal padre mentre la mostrava a un gruppo di amici. Sono stati proprio questi a riferire agli investigatori cosa è accaduto la scorsa notte in quell'appartamento alla periferia di Teramo. Ricoverato in ospedale il giovane è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico. E' costato caro a un ragazzo di Teramo sottrarre di nascosto la pistola al padre. Sulla vicenda indaga la mobile diretta da Roberta Cicchetti.

I ragazzi hanno visto il 18enne avvicinarsi la pistola all'altezza della tempia destra, poi hanno udito il colpo secco e visto l'amico accasciarsi a terra. Poi con l'arrivo del personale sanitario del 118 la corsa disperata verso l'ospedale dove ora il giovane sta lottando tra la vita e la morte. Il giovane è attualmente ricoverato in coma farmacologico.


Popolare

COLLEGARE