Sassuolo dove vedere in tv e streaming gratis Serie A

"Sono arrivato nell'ultimo anno e ho trovato le stesse difficoltà che l'Inter ha sofferto negli ultimi 5-6 anni: se la società a inizio stagione ci ha chiesto la Champions e ci ritroviamo a lottare per l'Europa League c'è qualcosa che non va. Non è questione di stimoli, ma parte tutto da inizio anno, dove abbiamo cominciato tra molte difficoltà prima di una rincorsa incredibile". E forse c'era pure un fuorigioco (il raddoppio di Iemmello, ndr) e un calcio di rigore in nostro favore. Una partita importantissima per i nerazzurri che hanno un bisogno disperato dei 3 punti soprattutto ora che Pioli è stato esonerato. Non ho molti giocatori a disposizione per cui potrebbero rientrare dal primo minuto ragazzi che non giocano da tanto tempo, questo è un aspetto positivo ma allo stesso tempo non ci sono certezze sula tenuta per tutta la gara. Ma il momento così delicato può servirgli per maturare ulteriormente. Si esalta con una doppietta e quando esce il pubblico di San Siro gli regala la standing ovation. In attacco il tridente Icardi, Perisic, Candreva. Politano scende rapido sulla fascia di sinistra, una volta entrato in area a tu per tu con Handanovic scarica sull'accorrente Iemmello che con un facile tap-in mette a segno la sua prima doppietta in Serie A.

A Firenze, Di Francesco lo fa entrare al posto di Matri e lui lo ripaga: segnando alla sua ex squadra (con la maglia viola fu capocannoniere del campionato Primavera).

L'Inter tocca davvero il fondo con la sconfitta contro il Sassuolo (1-2). Ogni qualvolta viene schierato in campo risulta essere sempre l'anello debole della difesa nerazzurra: solitamente è il suo scarso senso tattico a tradirlo, oggi invece la frittata arriva a causa di un maldestro tentato appoggio per non si sa chi. I nerazzurri, nelle ultime sette partite, hanno ottenuto solamente due punti. L'Inter è in totale disordine e rischia la sconfitta con chiunque. Passano appena 5 minuti e alla prima occasione il Sassuolo raddoppia!

Icardi: Praticamente inesistente, se non per quel palo (a dire il vero anche abbastanza casuale e rocambolesco) centrato nel primo tempo sullo 0 a 0. Inutile il centro di Eder che ha aperto solo la speranza di un finale migliore.

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, Andreolli, Murillo, Nagatomo; Brozovic, Gagliardini; Candreva, Joao Mario, Perisic; Icardi. All.

Sassuolo ( 4-3-3): Consigli; Lirola, Acerbi, Cannavaro, Peluso; Aquilani, Sensi, Biondini; Berardi, Defrel, Politano. "Più che all'Inter in generale, sto pensando alla partita di domani".


Popolare

COLLEGARE