Pomezia, Lorenzin visita Eco X: Arpa dice situazione confortante

"Dati positivi ci sono anche per gli alimenti".

"Per quanto riguarda invece i campionamenti sull'acqua destinata al consumo umano, ACEA ci comunica che, a seguito dell'incendio alla eco-x, dai controlli effettuati sia presso le fonti locali che nei principali centri di approvvigionamento, i risultati sono tutti i conformi entro i limiti stabiliti dalla legge. I Vigili del Fuoco sono allertati e, previa autorizzazione della Procura di Velletri, intervengono immediatamente". "Stamattina ho visitato l'impianto in cui è avvenuto l'incendio con il sindaco, il direttore generale della Asl, i Vigili del Fuoco, il Commissariato e i Carabinieri". Il “caso Eco X” era stato già al centro, l11 maggio scorso, di una seduta della commissione consiliare speciale sulle infiltrazioni mafiose e sulla criminalità organizzata, nel corso della quale Fucci aveva parlato – come pure questa mattina – di natura dolosa dellincendio.LArpa Lazio ha riferito di aver subito installato campionatori a ridosso dellarea del disastro, aver analizzato i dati della rete di monitoraggio – integrata di ulteriori filtri oltre a quelli per le polveri sottili (pm10) e ununità mobile ad Albano – e di aver sviluppato una simulazione per individuare le aree di eventuale ricaduta degli inquinanti.

Ancora fumo e fiamme alla Eco X di Pomezia, ieri sera, dove alcuni focolai si sono riattivati dopo il maxi incendio dei giorni scorsi che ha distrutto lo stabilimento e originato una nube che ha causato, come ha detto l'Arpa due giorni fa, "un danno all'ambiente". Secondo quanto si e' appreso dai pompieri, non e' la prima volta che si riaccendono focolai sotto i cumuli di materiale bruciato nell'incendio divampato il 5 maggio. "Al Presidente Zingaretti, grande assente in questi giorni di emergenza, ho chiesto un controllo straordinario su tutti gli impianti di stoccaggio rifiuti che insistono sul nostro territorio".


Popolare

COLLEGARE