Nba, Washington e Boston a gara 7

Nell'ultima azione della partita, Isaiah Thomas, il leader dei Celtics, ha tentato una tripla che però non è andata a segno, quindi si dovrà tornare a Boston per la decisiva gara 7.

I Boston Celtics si sono presentati a Washington vestiti tutti di nero, convinti di andare al funerale degli Wizards. Purtroppo per la squadra del Massachusetts, la panchina bianco-verde non ha dato un apporto sufficiente per poter vincere la partita, e non sono bastate le grandi prestazioni di Thomas (27-3-7), Bradley (27-3-1 con 4 palle rubate) e Horford (20-6-3). Forse la serie più bella ed equilibrata dei playoff fino ad oggi che ai tifosi e appassionati del basket continua a regalare emozioni.

Ieri i Wizards hanno mostrato tutto il loro cuore e la loro grinta, sintetizzati nella reazione finale e la tripla sul filo di lana dell'idolo di casa John Wall. La tripla del sorpasso, del 92-91 conclusivo e del 3-3, che rimanda ogni discorso a gara 7. Nell'ultimo quarto si entra con i Celtics sul +3 (69-66), ma negli ultimi dieci minuti si gioca punto a punto e il comando della gara cambia per ben nove volte.

I Wizards l'hanno ripresa per il rotto della cuffia.

La partita delle semifinali della Eastern Conference è stata, senza ombra di dubbio, uno spettacolo entusiasmante ed emozionante per tutti gli appassionati del mondo NBA ed allo stesso tempo, ha fatto crescere ulteriormente le attese nei confronti delle finali di Conference.


Popolare

COLLEGARE