Crollo ponte sull'A14, 41 indagati, tra cui Autostrade per l'Italia

Si tratta di quattro società e 37 persone, tra cui 6 dirigenti e funzionari di Autostrade per l'Italia.

Tra gli indagati vi sarebbero Roberto Tomasi, condirettore generale di Nuove Opere, oltre ai responsabili del procedimento, gli ingegneri Giovanni Scotto Lavina e Guido Santini.

Indagati per Autostrade Francesco Paolo Calabria, Sergio Paglione e Gianni Maglione, rispettivamente responsabile Gare, responsabile area lavori di lotto, e direttore di Tronco.

Quanto alla società di progettazione dei lavori Spea Engeneering, gli indagati sono Raffaele Ricco, Alberto Selleri, Giuseppe Giambalvo, Pasquale Petruzzelli, Francesco Morabito, Antonio Pedna e Francesco D'Alterio. Parti lese della vicenda processuale saranno i figli della coppia che ha perso la vita, oltre a tre operai della stessa Delabech, che erano rimasti feriti a seguito del tragico accaduto. Per la società in house Pavimental l'avviso ha riguardato l'amministratore delegato Franco Tolentino oltre a Alberto Di Bartolomeo, Alfredo Cullaciati, Vittorio Banella, Mauro Martinelli, Tommaso Scoscia Santoro, Luca Latini, Andrea Cosci, Luca Massara, Giovanni Gallo, Rodolfo De Vecchis, Gennaro Di Lorenzo e Pierpaolo Cappelletti.

Tra i 41 indagati figurano anche i responsabili delle ditte della 'filiera' che si occupava dei lavori affidati alla Delabech in subappalto da Pavimental, società controllata da Autostrade per l'Italia.

Un primo sopralluogo in autostrada è previsto per oggi, con il contestuale restringimento delle carreggiate a una corsia.


Popolare

COLLEGARE