Tamponamento a catena, ex giocatore indagato per omicidio colposo

E' stato iscritto nel registro degli indagati per omicidio colposo.

Il giovane che ha perso la vita si trovava proprio sulla vettura immediatamente davanti a quella di Fiore ed era situato sul lato passeggero mentre alla guida si trovava il padre, rimasto miracolosamente salvo. Vani i tentativi di evitare il tamponamento a catena che ha coinvolto diverse vetture. Nell'incidente altre due persone sono rimaste ferite gravemente, altre nove contuse.

STEFANO FIORE, L'EX LAZIALE INDAGATO PER OMICIDIO COLPOSO DOPO UN TAMPONAMENTO IN CUI E' MORTO UN RAGAZZO (ULTIME NOTIZIE) - Un tamponamento mortale il giorno di Pasqua e l'apertura di un'indagine per omicidio colposo. Stefano Fiore al momento non è stato sentito dai magistrati; tuttavia al momento dell'accaduto l'ex calciatore sarebbe apparso lucido, tanto che non è stato disposto il ritiro della patente. L'ambulanza è arrivata sul posto, trasportando il 22enne in ospedale ma le condizioni del giovane sono precipitate nella notte di lunedì in Albis. L'ipotesi accusatoria è molto semplice: Fiore avrebbe viaggiato quel giorno a velocità elevata sulla Flaminia e non sarebbe riuscito a frenare in tempo quando un'auto che lo precedeva ha frenato bruscamente. Gli agenti della Polizia stradale, che hanno già effettuato i rilievi sul luogo dell'incidente, stabiliranno la velocità di marcia della macchina guidata da Fiore. Gli inquirenti stanno lavorando per accertare cause e responsabilità e se il 23enne indossasse le cinture di sicurezza.


Popolare

COLLEGARE