Sousa: "Abbiamo dei difetti ma possiamo battere chiunque"

Alla vigilia della sfida con la Sampdoria, il tecnico della Fiorentina Paulo Sousa, ha parlato in conferenza stampa: "Siamo stati molto diretti nel cercare di vincere le partite, senza porsi traguardo". Ha un'idea di gioco. Nella seduta di ieri, Federico Bernardeschi non ha partecipato per intero alla sessione con i compagni, rimanendo in forse per Marassi; anche Kalinic, che sembrava pienamente recuperato, potrebbe lasciare il posto a Babacar al centro dell'attacco. Sesto posto? Noi crediamo di vincere ogni partita con i mezzi che abbiamo. Possiamo battere chiunque ma per fare questo dobbiamo raggiungere i livelli massimi. "Siamo consapevoli dei nostri limiti, ma proveremo a raggiungere l'Europa". Domani se la vedrà contro Quagliarella, una prima punta utile anche in fase di non possesso, e Schick, bravissimo a muoversi in fazzoletto, ci vorranno più qualità da difensore vero più che da giocatore adattato. "Alla fine faremo i conti e le dovute analisi".

Caressa shock: "La Juventus chiese il mio licenziamento"
Dopo aver detto che i rigori per il Bologna c'erano Sky ricevette una telefonata dalla dirigenza della Juventus . Il video dura cinque minuti, sentitelo tutto, se potete, perché sono dichiarazioni molto forti.

Che non si fa problemi particolari per l'orario inedito della partita, che si disputerà all'ora di pranzo. Questo è il calendario e dobbiamo giocare a quest'ora. "Cambia principalmente la gestione dell'alimentazione e del sonno ma comunque ci dobbiamo adattare", conclude Sousa. Con quella vinciamo le partite. Di fronte ai numeri a me piace sempre continuare a crescere. La difesa? Stanno lavorando insieme nelle migliori forme individuali e settoriali, per combattere le minacce portate dall'avversario. "Spero che sia una partita simile per quanto riguarda il dominio del gioco ed il creare palle gol: ma dovremo concretizzare maggiormente". Non subire gol sicuramente ci dà più convinzione e sicurezza. Muriel fece un gran gol pareggiando la sfida e togliendoci due punti, però oggi è una Sampdoria migliore, decisamente superiore. "Questo è sempre stato il mio principio di base, e lavoriamo molto sulla difesa e le transizioni difensive".


Popolare

COLLEGARE