Sarri: "Napoli, vinco lo scudetto e poi vado all'estero"

"Partita difficile, l'Udinese sta facendo bene e si vede la mano di Delneri".

Il prossimo ostacolo si chiama Udinese. La squadra è cresciuta, abbiamo vinto il girone di Champions e non era mai accaduto nella storia del Napoli. Siamo andati fuori in Coppa con episodi discutibili e siamo terzi. Stiamo facendo un percorso, stiamo facendo molto bene. "Se ci paragoniamo ai top club mondiali sicuramente manca qualcosa". "Noi abbiamo speso moltomentalmente, in sette giorni abbiamo fatto due gare con la Juvee quasi uno spareggio con la Lazio". Non dovrà essere così. Noi non possiamo sbagliare nulla e sperare nel passo falso loro. "L'importante è non sbagliare nulla". Cosa mi piacerebbe vincere? Per mentalità mi piacciono di più i campionati lunghi che le competizioni ad eliminazione diretta. In quella di 10 mesi l'episodio incide molto meno.

Il Napoli vanta la media di possesso palla più alta di questo campionato (62%), mentre solo il Crotone ne ha fatta registrare una più bassa dell'Udinese (41%). Se avremo bisogno di più fisicità è possibile che giochi Diawarà altrimenti c'è Jorginho nel caso in cui ci serva maggior palleggio. Sono convinto che con la nostra filosofia si possa far bene, dove il bene è sempre relativo alle nostre aspettative. Se hai 10mln in banca sei ricco, ma se ne spendi 12 sei nei casini.

Dopo lo scudetto, la pensione? "A me un domani piacerebbe un'esperienza all'estero". Dipende da quanto possono crescere giovani, staff e società. Vincere qualcosa. "Sono il primo a pensarlo, anche perché siamo arrivati in un momento in cui o si vince o si fa un passo indietro". Le statistiche dicono che porta complicazioni, giocare così presto è controproducente, ma non so che difficoltà possa portare. E mi riferisco a quelle storiche: Berlusconi, Moratti, Sensi. Le storie di sentimento mi piacciono di più di quelle di marketing.

Spalletti: 'Juve incredibile contro il Barça. Se vanno avanti...'
Hanno fatto vedere una gestione di un campionato intero preparandosi la strada, noi e il Napoli abbiamo fatto il nostro dovere. Sulla Juventus: "Hanno una qualità incredibile, sono riusciti ad essere così completi che hanno fatto una partita perfetta".

Il Napoli è legato alla famiglia De Laurentiis. Un dato anche su Marek Hamsik, ormai vicinissimo al record di gol di Maradona: lo slovacco quest'anno ha giocato 41 partite e 40 di queste sono state da titolare.

Sarà l'ultimo faccia a faccia di Zapata con il "suo" Napoli, visto che a giugno scadrà il prestito biennale che l'ha visto indossare la casacca bianconera con alterne fortune. Certo questa gente avrebbe bisogno di vincere. Sky Go, per esempio che è la piattaforma streaming di Sky rappresenta una valida alternativa, disponibile gratuitamente esclusivamente per gli abbonati che possono scaricare anche la app. Anche Mediaset Premium offre lo stesso tipo di servizio con la sia piattaforma streaming Premium Play: semaforo verde alla visione on demand e in live streaming di Napoli Udinese. "Abbiamo due vertici affidabili e con caratteristiche diverse, questo è importante". Le squadre italiane hanno sempre avuto difficoltà al preliminare. "Se si appoggia all'avversario diventa estremamente pericoloso".

Una rincorsa Champions da completare ma anche lo sguardo rivolto verso il futuro.


Popolare

COLLEGARE