Paperumma, il Milan e quel liscio contro il Pescara: scatta l'ironia social

Il portierone classe 1999 è stato protagonista della rete assegnata al Pescara: il retropassaggio di Paletta, non proprio da manuale, ha sorpreso e messo in difficoltà "Gigio", che non ha controllato il pallone. Una sorta di premonizione di Montella che, alla vigilia della partita aveva detto ai suoi di prestare attenzione sin dal primo minuto. La prima buona occasione è al 12′, con Sosa che sfiora il gol.

TESTA ALTO E SORRISO - Le parole del numero 99, dopo la papera di Pescara, fanno ben sperare: "Dispiace, mi dispiace per l'errore sul gol, ma vado avanti a testa alta". Forse non è stata una mossa geniale far accostare un calciatore che di ruolo fa il portiere al personaggio di Paperumma e in generale al vocabolo "papera", ma che cosa ci si può fare se i personaggi di Topolino sono prevalentemente topi o paperi? Se avessimo vinto ci avremmo riso sopra. "Nel finale abbiamocreato delle opportunità importanti che non abbiamo sfruttato.Oggi l'orgoglio non è bastato, dovevamo essere più velocisoprattutto nel primo tempo anche perché contro le squadre diZeman se non si è aggressivi ci sia allunga troppo". Il gruppo è compatto, andiamo avanti a testa alta e pensiamo alle prossime partite.

Incidente durante il salto con l'asta, grave un giovane atleta torinese
Il giovane, stando alle prime informazioni, si stava allenando nel campo scuola di atletica quando è precipitato sul pavimento. Il giovane Jacopo Cuculo, durante un allenamento di salto con l'asta , ha battuto violentemente la testa.

Nei mesi a venire, in effetti, tutto sarà definito. La squadra di Montella non tiene il passo delle avversarie e spreca le occasioni d'oro che il calendario le riserva, al contrario dell'Atalanta, reduce da una vittoria esaltante a Genova, 0-5, che conferma lo stato di salute della squadra di Gasperini che non è più una sorpresa, bensì una certezza di questa stagione. Contro il Palermo servono i tre punti.


Popolare

COLLEGARE