Nuovo missile dalla Corea del Nord

Dal canto suo il Pentagono non commenta le voci su tale probabile test nucleare da parte del regime coreano, tuttavia gli Stati Uniti hanno già posizionato, in maniera preventiva, due cacciatorpedinieri capaci di lanciare missili Tomahawk a meno di 500 chilometri dal sito dove sono stati effettuati i precedenti cinque test nucleari. Secondo le fonti, il segretario alla Difesa, James Mattis, avrebbe esposto questa opzione al Congresso, ma la decisione non sarebbe stata ancora presa. Il Governo di Tokyo si limita a confermare che l'esplosione del vettore è stata quasi immediata dopo il decollo e puntualizza che la sicurezza del suo territorio non è mai stata messa a rischio. Numerosi candidati infatti, per accaparrarsi le simpatie dell'elettorato centrista, stanno pian piano abbandonando l'idea di un dialogo con Pyongyang, per dar spazio a posizioni più marcatamente ostili nei confronti della Nord Corea.

Polonia: IMF prevede Pil in crescita del 3,4% nel 2017
Il deficit italiano si attesterà al 2,4% del pil nel 2017, per poi scendere all'1,4% nel 2018. Migliorano le stime sul Pil del'Italia, elaborate dal Fondo monetario internazionale .

A rincarare la dose ci pensa il vece ministro degli Esteri nordcoreano, Han Song-Ryol, che in un'intervista alla Bbc ha dichiarato: "Condurremo altri test missilistici su base settimanale, mensile e annuale, combatteremo una guerra totale se gli Usa saranno così sconsiderati da usare mezzi militari". Il vicepresidente Usa Mike Pence è qui per mostrare che l'America è in prima linea. Il numero due della Casa bianca è nella regione per rassicurare gli alleati sull'impegno per affrontare i programmi nucleare e missilistico di Pyongyang. Una settimana fa, il presidente Usa Donald Trump ha inviato una flotta di navi nelle acque della penisola coreana, facendo salire la tensione con Pyongyang, che ha condannato Washington, ritenendosi vittima di un abuso. Tuttavia, ha assicurato, "noi sconfiggeremo ogni attacco e risponderemo a ogni uso di armi convenzionali o nucleari con una risposta americana soverchiante ed efficace".


Popolare

COLLEGARE