Milano si candida a capitale d'Europa

Lo ha detto l'assessore al turismo della regione Toscana Stefano Ciuoffo (a destra nella foto) presentando alla Bit, Borsa internazionale del turismo alla fiera di Milano, le nuove tendenze dell'offerta turistica.

Alla cerimonia del taglio del nastro era presente anche il sottosegretario al Ministero per i Beni e le Attività Culturali Dorina Bianchi.

"Milano si candida a capitale d'Europa in tante cose importanti che vanno dall'agenzia del farmaco al turismo", gli ha fatto eco Maroni a margine dell'inaugurazione della Bit.

A chi gli ha chiesto se Milano stia vivendo un nuovo 'Rinascimento', il presidente Maroni ha risposto che la metropoli lombarda è crocevia di "Arte, turismo e design: è la Bellezza, la qualità della vita, che non e' solo fashion, food, fitness; ci sono anche beni immateriali che portano vantaggi economici".

Per favorire la conoscenze delle bellezze della Lombardia e promuoverne lo straordinario patrimonio il presidente Maroni ha ricordato il 'Passaporto' turistico con lo scopo di "mettere la voglia di andare a vedere le belle cose". Valtellina significa anche enogastronomia, grazie a prodotti riconosciuti come bresaola, i formaggi Bitto e Casera, i pizzoccheri, il miele, le mele, una cucina tradizionale che si sposa perfettamente con i vini locali che vantano marchi Doc e Docg come i Sassella e Sforzato. Con particolare attenzione alla sostenibilità sul territorio: "Perché - ha spiegato ancora l'assessore - i nostri territori non devono subire il turismo ma esserne protagonisti". "E il 29 maggio in Lombardia chiudiamo l'anno del turismo e iniziamo l'anno della cultura, un passaggio di testimone tra eccellenze lombarde". Si e' intrattenuto con il presidente della Regione Calabria, Gerardo Mario Oliverio, che poi ha ricambiato la visita raggiungendo il presidente Maroni nell'ampio anfiteatro in cui campeggia il logo della rosa camuna, simbolo della Lombardia.


Popolare

COLLEGARE