Juventus: dubbio Mandzukic! Contro il Chievo sarà turnover: rischiano Bonucci e Pjanic

C'è ancora un po' di rammarico nello sguardo del mister per le due sconfitte di fila: "Abbiamo mollato la spinta sull'acceleratore, ma abbiamo avuto anche la possibilità di analizzare le gare con la consapevolezza di aver lasciato qualcosa che adesso dobbiamo andare a riprenderci". "Difficilmente Mandzukic ci sarà, magari può giocare Dybala centravanti". Le condizioni di Paulo? E' un giocatore che fa 12km a partita e più gioca e più migliora. Mercoledì ha fatto 70 minuti, quindi direi che in una condizione accettabile ma non ottimale. La matematica non concede alternative, la Roma può fare 92 punti, noi dobbiamo farne 93'. Pensiamo a giocare serenamente la partita col Chievo, sarà molto importante ed anche domani ci servirà l'aiuto dei tifosi. Dubbi per il tecnico anche a centrocampo: "Oggi valuterò per il centrocampo, non so se recupererà Khedira".

Sulla tattica no perché abbiamo un solo allenamento prima della partita.

Testa alta e pedalare che la stagione è ancora lunga e il tecnico livornese spera di allungarla almeno fino al 3 giugno, visto che la data della finale di Coppa Italia deve essere ancora definita. "Non credo che vedremo una Juve diversa rispetto a quella che siamo abituati a vedere". Allegri non nasconde la sua voglia di continuare in bianconero e passa la palla alla società. Due i motivi: la sua leadership e il fatto che in passato (anche all'andata, su rigore) ha fatto male alla Juventus, si ricorda una spettacolare doppietta in un pirotecnico 3-3. Sta a noi indirizzare la partita verso quello che è il nostro obiettivo: la vittoria. Come si affronta il Chievo senza pensare al Barcellona?

Amici, Morgan: "Qui per pagare i debiti. Lo Strego? Un misunderstanding"
Vittoria Markov è molto più motivata della precedente puntata, infine Shady spera di fare delle belle esibizioni. Ho iniziato a pensare anche io che il talent fosse una delle vie più grandi per far conoscere il tuo talento.

"Ringrazio Elkann per le parole espresse sul lavoro di squadra e società". L'importante è raggiungere gli obiettivi: siamo tutti qui per questo. I gialloblu giocano bene e sono molto organizzati. Ho un contratto con la Juventus fino al 2018. La gara di mercoledì ci ha dato entusiasmo.

Chiosa finale molto interessante. "Siamo in un periodo cruciale della stagione - ha ribadito - e il problema allenatore non sussiste". Io - ha assicurato - sono contento di stare alla Juventus. Più si va avanti e più le partite diventano più importanti, i punti diventano più pesanti. Marchisio potrebbe rientrare dal primo minuto, mentre devo capire se Chiellini potrà partire titolare, il dottor Chiellini (ride ndr).


Popolare

COLLEGARE