Juventus-Chievo 2-0: doppio Higuain, la Roma ora è a -9

Nella ripresa, i clivensi si rendono maggiormente attivi, rendendosi pericolosi con Meggiorini e Pellissier ma è Higuain a chiudere l'incontro, realizzando la seconda doppietta consecutiva stagionale, dopo quella a Napoli in Coppa Italia.

Lo ha detto, a Mediaset premium, Gonzalo Higuain, match-winner della sfida contro il Chievo Verona, con la sua doppietta. Andiamo a vedere i voti della sfida.

Juve: Buffon 6; Lichtsteiner 6 (82′ Dani Alves sv), Barzagli 6,5, Rugani 6, Alex Sandro 5; Khedira 6, Marchisio 6,5; Cuadrado 6,5 (65′ Lemina 6), Dybala 8, Sturaro 6 (72′ Bonucci 6); Higuain 8.

Chievo: Seculin 6; Cacciatore 6, Spolli 5,5, Cesar 5, Gobbi 5,5 (46′ Izco 5,5); Castro 6, Radovanovic 5,5, Hetemaj 5,5 (74′ De Guzman 6); Birsa 6; Pellissier 5, Meggiorini 5,5 (66′ Inglese 6). In panchina: Sorrentino, Confente, Frey, Dainelli, Kiyine, Depaoli, Gakpe'.

Ammoniti: Cacciatore, Spolli (C), Bonucci (J). Assist perfetto sulla rete di Higuain a metà primo tempo.

Sousa: "Abbiamo dei difetti ma possiamo battere chiunque"
Che non si fa problemi particolari per l'orario inedito della partita, che si disputerà all'ora di pranzo. Sesto posto? Noi crediamo di vincere ogni partita con i mezzi che abbiamo.

"Quando si perde non si è mai contenti, abbiamo disputato una partita di contenimento, cercando poi di ripartire". Così Massimiliano Allegri, a Mediaset premium, dopo la vittoria sul Chievo e in vista dell'andata dei quarti di Champions contro i catalani. Così anche in campionato l'incantesimo è rotto: il Pipita segna dopo un digiuno lungo cinque partite.

Eppure, calendario impone che finchè la matematica non toglie ogni dubbio, per la conquista del sesto scudetto consecutivo serve giocare anche queste gare, anche se, comprensibilmente, agonismo, adrenalina, grinta e concentrazione non abitano a Torino stasera, ma sono tutti con la testa a martedì.

Tenere alta la concentrazione contro il Chievo, invece, non era affatto scontato e i bianconeri volano temporaneamente a +9 tenendo a distanza la Roma con una partita in meno verso il traguardo. Queste le parole del tecnico livornese, che poi ha rassicurato sulle condizioni di Pjanic e Mandzukic: "Miralem l'ho lasciato a riposo per precauzione, ma sta bene". Difficile trovare stimoli con la salvezza oramai acquisita? A Napoli è stato un ritorno speciale. Meglio quando corre e spinge sulla fascia sinistra dove è difficilmente contenibile.

Si chiude il primo tempo con Buffon spettatore d'eccezione (oggi 617 presenze in Serie A, superato Javier Zanetti) e la Juve in controllo del match.


Popolare

COLLEGARE