Juventus, Allegri: "Lo spettacolo si fa al circo, conta il risultato"

Oggi venivamo da due partite molto intense a livello fisico e mentale, e nel primo tempo eravamo un pochino stanchi.

BARCELLONA - "Dobbiamo essere pronti, sia nelle fase offensiva che in quella difensiva". Dobbiamo affrontare questo ultimo mese della stagione con grande entusiasmo, senza pensare a quello che possiamo o non possiamo fare. Stiamo in una buona condizione, Higuain è tornato una settimana prima dalla sosta delle nazionali e ora sta molto bene.

"Dobbiamo giocare sapendo che abbiamo possibilità di passare il turno e che si può fare in due partite". Non bisogna considerare la loro sconfitta di stasera a Malaga. Il Barcellona è una squadra abituata a giocare questo tipo di partite, e giocatori come Messi, Suarez, Neymar, Iniesta, Mascherano.

"Pronti per il Barcellona?". Sono giocatori straordinari e noi dovremo prepararci al meglio. Ha fatto due allenamenti, valuterò domani se sarà in condizione per poter giocare. Ho giocatori molto bravi, e questo fa la differenza, ma non basta, perché le partite non sono tutte uguali. Devi fare bene la fase difensiva e offensiva, quando non attacchi non è vergogna difendersi.

"Non dovete chiederlo a me, io ho una mia idea e fortunatamente me la tengo per me". Poi contano molto i falli fatti e i duelli aerei che si riescono a vincere: e poi c'è l'interpretazione che cambia in ogni gara. Un consiglio a Luis Enrique? Quando non si attacca non bisogna vergognarsi di difendere bene perché l'obiettivo finale è il risultato che bisogna raggiungere in qualunque modo.

Beh, faccia riposare Messi, Luis Suarez, Neymar e Iniesta. Per me lo spettacolo si fa vedere al circo, qui bisogna vincere le partite. "Al di là di tutto lo vedo molto volentieri, è un grande mister e una persona molto simpatica". "Cambiamo gli uomini ma i risultati arrivano e questa è una cosa fondamentale perché abbiamo tante forze fresche".


Popolare

COLLEGARE