Germania, le autorità tedesche: "L'attacco al Borussia Dortmund è terrorismo"

Era stato arrestato ieri nel quadro dell'inchiesta sulle esplosioni che hanno colpito l'autobus del Borussia, diretto verso lo stadio di Dortmund per giocare la partita d'andata dei quarti di finale di Champions League contro i francesi del Monaco.

- Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. "Le indagini non hanno fornito finora nessuna prova che l'accusato abbia partecipato all'attacco", ha comunicato la procura federale tedesca, che ha chiesto un mandato d'arresto contro l'uomo, ma non a causa delle esplosioni. La matrice islamista, però, resta la più probabile per i tedeschi, che potrebbero trovarsi a fronteggiare una cellula terroristica tecnologicamente più avanzata e più evoluta rispetto ai terroristi "tradizionali" che hanno attaccato Bruxelles, Nizza, Londra e Berlino.

La polizia ha arrestato un sospetto, si tratterebbe di un estremista islamico ma non sono state diffuse le sue generalità. All'interno delle bombe c'erano delle punte metalliche, alcune rimaste nei poggiatesta dei sedili. Gli ordigni avevano una capacità esplosiva di oltre 100 metri.

Le misure di sicurezza sono state rinforzate. Un secondo uomo sospettato è un 28enne tedesco di Froendenberg (20 chilometri da Dortmund). Ciò vale fino a quando i Tornado tedeschi non verranno ritirati e la base statunitense di Ramstein, in Germania, non verrà chiusa, prosegue il testo. Il documento afferma anche che "atleti e altre celebrita'" di vari "paesi crociati" ormai sono entrati nella "lista di morte" dell'Isis. "I tuoi Tornado volano ancora sopra il Califfato per uccidere musulmani", viene detto nel testo, attualmente al vaglio non solo degli esperti forensi, ma anche di studiosi di fenomeni legati alla cultura islamica.

In generale, la dinamica dell'attentato e anche il tipo di rivendicazioni sono considerate "inusuali" dagli analisti. "Oggi i nostri pensieri sono con i giocatori che ancora devono giocare la partita, con i loro sostenitori e noi speriamo che sarà una partita bella e pacifica", ha continuato Merkel.


Popolare

COLLEGARE