Gasperini: "Se andiamo in Europa, ballo la Papu dance sul cubo"

La rete galvanizza la squadra di Gasperini che prima sfiorano il raddoppio con Spinazzola e poi lo trovano al 14′ con Freuler: Gomez serve in area Petagna che serve un cross per lo svizzero che di piatto segna il 2-0. Gasperini cambia tutto inserendo D'Alessandro e Grassi, l'uscita di Petagna sembra un azzardo ma sugli sviluppi di un corner Caldara segna il gol definitivo 3-2 a cui gli ospiti non riescono più a replicare.

SUL FRONTE FORMAZIONI: Tutti a disposizione in casa Atalanta che potrà così contare sulla miglior formazione possibile. "La partita contro il Milan è molto probabile che sia decisiva, vedremo per quale posto".

Se al 16' del primo tempo i rossoblù (oggi in completo giallo fluo) avevano riaperto la contesa, allo stesso minuto della ripresa completano la rimonta.

I tentativi dei Bergamaschi vengono poi premiati al 75′, sugli sviluppi di un calcio da fermo, è Bryan Cristante a fare una sponda per il compagno Caldara, difensore con il vizio del goal, che realizza con un gran zampata sotto porta. In alcuni momenti non ci siamo capiti bene, non era comunque facile per noi. Il finale è bellissimo, con occasioni in serie da una parte e dall'altra. Il fischietto di Nola ha diretto già due gare del Bologna, entrambe al Dall'Ara: la prima, giocata il 20 novembre, ha visto gli uomini di Donadoni battere 3-1 il Palermo; nella seconda, giocata il 5 marzo, i rossoblù sono usciti sconfitti 2-0 contro la Lazio. Ma dalle sue parole si capisce che forse la settimana dell'attaccante non è stata quella che ci si aspetta dopo una panchina: "E' chiaro che devo avere risposte, uno può sentirsi escluso ma deve tirare fuori carattere e determinazione".

Bologna (4-3-3): Mirante; Torosidis, Gastaldello, Maietta, Masina; Dzemaili, Viviani, Taider; Verdi, Destro, Krejci. All.


Popolare

COLLEGARE