Corea del Nord, Casa Bianca: "Il tempo sta per scadere"

L'inquilino della Casa Bianca, parlando con i cronisti a bordo dell'Air Force One che lo portava in Florida per l'incontro con il leader cinese Xi Jinping, si è detto fiducioso che la Cina farà un passo in avanti sulla questione. Inoltre, il presidente ha espresso il suo pieno impegno verso Giappone e Corea del Sud per "la minaccia grave che la Corea del Nord continua a rappresentare". La Cina ha una grande influenza sulla Corea del Nord e potrà decidere se aiutarci o meno. Se non dovesse farlo Trump potrebbe allora "agire da solo". "In caso contrario, non sarà un bene per nessuno". Un faccia a faccia, ha aggiunto, che "è un test per le relazioni" bilaterali.

Intanto, il presidente degli Stati Uniti ha deciso di rimuovere il suo braccio destro Steve Bannon dal consiglio per sicurezza nazionale.

Trump rimuove Steven Bannon dal team sulla sicurezza nazionale
Lo riferisce Bloomberg News, citando un documento dell'Amministrazione Usa e una fonte a conoscenza della vicenda. L'amminsitratore delegato Larry Solov aveva sottolinea che Bannon non ricopre più incarichi dal novembre 2016.

"Il disegno di legge, la cui nota dominante è cercare di attuare la sinistra intenzione di escludere totalmente la Corea del Nord dal sistema finanziario internazionale, non è una novità in quanto è parte di una serie di persistenti tentativi che ci vogliono soffocare attraverso le sanzioni", ha aggiunto Kcna, che per indicare lo stato utilizza il suo nome ufficiale, la Repubblica popolare democratica di Corea.


Popolare

COLLEGARE