Catanzaro, sostegno a Renzi anche dal circolo di Lido

Stanno provando a costruire un'area più di sinistra nel PD (R) (Partito di Renzi) sannita. Lo dice in chiaro Goffredo Bettini, che insieme a Nicola Zingaretti, ha sostenuto Orlando nel Lazio ma senza ottenere risultati brillanti (Renzi ha stravinto con il 70%): sul tesseramento "il controllo del gruppo dirigente è stato ampio e invasivo".

A Gragnano quasi 80 i votati, 73 sono per Renzi, 5 per Orlano e uno solo a Emiliano. Se non vi sono dubbi che Renzi tenga saldamente il comando nella corsa a tre per la segreteria, le percentuali ballano a seconda della fonte di riferimento. Il governatore della Regione Puglia si piazza al terzo e ultimo posto con il 6,5% dei consensi. E in effetti la ditta decariana è ben radicata e strutturata, fare voti tra gli iscritti è un miraggio. Una scheda è stata ritenuta invece nulla.

Si attende adesso la riunione della commissione di controllo.

In tutti i circoli della provincia ha avuto luogo un approfondito dibattito a cui ha fatto seguito il voto degli iscritti.

Dichiarazioni del Segretario provinciale PD Pietro Mannoni: "Abbiamo organizzato questa fase congressuale cercando di coinvolgere il numero maggiore di militanti democratici, affinché le mozioni congressuali venissero spiegate nel dettaglio dai rappresentanti dei vari candidati e per permettere ai nostri iscritti di prendere le loro decisioni con la giusta consapevolezza dei contenuti proposti. Coloro che sostenevano che Emiliano avrebbe perso a casa sua, sono stati smentiti". Il Segretario nazionale del Partito Democratico verrà eletto con tale procedura aperta a tutti gli elettori, che si riconosceranno nei principi e nei programmi del nostro partito.

"Il congresso ora continua fra i cittadini e dovremmo lavorare tutti sulla partecipazione e sul coinvolgimento".


Popolare

COLLEGARE