Calcio shock, tifoso lanciato nel vuoto dagli spalti: morte cerebrale

Il povero ragazzo, secondo quanto riferito dalla stampa argentina, aveva riconosciuto l'assassino del fratello (investito nel 2012) e avrebbe cercato di raggiungerlo. Sempre secondo quanto riportato dai giornali argentini la polizia ha confermato la versione del padre e arrestato due persone. Staremo a vedere se arriveranno altre evoluzioni rispetto a questa tragica situazione. Siamo nella curva dello stadio Mario Alberto Kempes durante la gara di Primera Division Belgrano-Telles.

Le immagini hanno ripreso il ragazzo mentre fuggiva dalla furia degli ultras di casa, che provavano a colpirlo sulle scale con calci e pugni: il 22enne si è poi gettato dagli spalti facendo un salto di 4 metri, che gli è risultato fatale. Il corpo del giovane, esanime, precipitato sulle gradinate sottostanti sono scioccanti: giace a terra tra lo stupore e il terrore degli spettatori in attesa di essere soccorso e trasportato all'ospedale. Emanuel Balbo, 22 anni, avrebbe infatti riconosciuto uno degli uomini che sarebbero responsabili della morte di suo fratello minore, come sostiene il padre. Va ricordato che la partita era anche considerata a rischio ed era stata vietata la trasferta da parte dei tifosi del Talleres.


Popolare

COLLEGARE