Bene le nuove immatricolazioni Ue (e in Italia) anche a marzo

(Teleborsa) - Il mercato auto dell'Unione Europea, si è confermato in piena salute in marzo, mese in cui sono state immatricolate ben 1,9 milioni di autovetture con una crescita dell'11,2%.

Segno positivo per tutti i marchi del gruppo Fca con la quota mercato che sale al 6,8%.

Come riporta la Repubblica, il segno positivo riguarda tutti i marchi del gruppo Fca: Alfa Romeo +45,7 %, Fiat +17,1%, Lancia +15,2% e Jeep +8,5%. Nel trimestre la quota passa al 7,1% dal 6,7% del 2016, in virtù di una crescita delle vendite pari al 14,6% per un totale di 303.035 auto, contro le 264.478 del 2016.

Le vendite ai privati registrano un incremento dell'11,8% nel mese, mentre per il segmento delle imprese di noleggio la crescita si attesta al 9,3%, avendo già avviato il rinnovo delle flotte in vista dell'inizio dell'alta stagione, segnato dalle festività pasquali. La quota, al 6,8 per cento, è cresciuta rispetto a un anno fa di 0,5 punti percentuali. Nei primi tre mesi del 2017, il mercato raggiunge 1.445.783 unità, il 2,9% in più rispetto al primo trimestre 2016.

Seguono le vetture ibride, al 3,9%, e le elettriche all'1,4%.

Higuain porta De Laurentiis in tribunale: chiesti 600mila euro
Poi sull'attacco. "Con Mertens siamo andati meglio perché ormai ci siamo abituati a un certo tipo di gioco". Commettiamo troppi errori individuali, ma a livello complessivo siamo cresciuti molto.

Ancora un mese di crescita per Jeep, che in marzo ha immatricolato oltre 11.600 vetture con un aumento delle vendite pari all'8,5 per cento. Il 1° trimestre si chiude, quindi, in Germania con 844.684 immatricolazioni, il 6,7% in più rispetto alle 791.424 del 1° trimestre 2016, miglior risultato dal 2000.

Il segmento delle flotte e quello delle vetture aziendali hanno trainato il mercato a marzo, con incrementi del 12,6% e dell'11,9% rispettivamente.

"Questi volumi di vendita - commenta Romano Valente, Direttore Generale dell'Unrae, Associazione delle Case Automobilistiche Estere - lasciano presagire il consolidamento della crescita del mercato europeo anche se permangono incertezze sul quadro politico, istituzionale ed economico con i temi che attraversano almeno quattro dei Major Market".

"L'Italia a marzo, con il +18,2%, cresce circa del 60% in più della media europea". Crescono Germania (+11.4%), Regno Unito (+8,4%), Francia (+7%) e Spagna (+12.6%).


Popolare

COLLEGARE