Apple starebbe sviluppando i chip grafici per l'iPhone

Apple è in procinto di lasciare Imagination Technologies, la società britannica specializzata in GPU per l'universo mobile. Attraverso un comunicato pubblicato sul sito ufficiale (disponibile nella Fonte di questo articolo), la società ha annunciato che Apple non utilizzerà più le sue proprietà intellettuali sui prodotti che verranno rilasciati nei prossimi 15-24 mesi.

Da qui la possibilità di una produzione interna da parte di Cupertino delle Graphics Processing Unit dei suoi dispositivi.

Si tratta di un brutto colpo per la Imagination Technologies, che basa circa metà del suo fatturato sugli ordini provenienti da Apple per iPhone e iPad. Questa prova è stata richiesta da Imagination ma Apple si è rifiutata di fornirla. Apple non ha presentato alcuna prova a sostegno della sua affermazione secondo cui non sarà più necessaria la tecnologia di Imagination, senza violare i brevetti, la proprietà intellettuale e le informazioni riservate di Imagination. Apple ha affermato che sta lavorando su un [chip grafico in maniera] indipendente al fine di controllare i suoi prodotti e ridurre la sua futura dipendenza dalla tecnologia di Imagination.

IT, infatti, sostiene che sarà estremamente difficile realizzare una GPU completamente nuova e vuole assicurarsi che Cupertino non utilizzi le sue tecnologie lasciandola fuori dai giochi.

Apple è stata un cliente importante per Imagination dal 2008 ed è anche uno dei maggiori azionisti, essendo proprietaria di una quota del 8,2%. Inoltre, la mela morsicata possiede l'8% della compagnia e, in passato, circolarono rumor relativi ad una possibile acquisizione, che si concluse però in un nulla di fatto. Questo nonostante lo scetticismo del produttore di GPU britannico.

Apple non ha rinnovato il contratto con la Imagination Technologies, l'azienda che fino all'iPhone 7 si è occupata di sviluppare la componente GPU (co-processori grafici) PowerVR e storico partner della casa di Cupertino. E non stupisce che, dopo l'annuncio di Apple, il valore delle azioni di Imagination abbiano perso nella borsa di Londra oltre il 60% del valore.


Popolare

COLLEGARE