Un gruppo di marine giunto nel Nord della Siria

Un gruppo di marines americani sono arrivati il 9 marzo 2017 a Raqqa, in Siria, con l'artiglieria per sostenere le forze locali che combattono nella zona. Per motivi di sicurezza, il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti non ha ancora confermato la notizia. I soldati sembra fossero già presenti sul territorio, il loro spostamento quindi non ha richiesto il consenso del presidente Trump che comunque sembra fosse a conoscenza di quanto stava accadendo. Ma sia la Casa Bianca che il Pentagono erano informati. Secondo Raqqa Is Being Slaughtered Silently ("Raqqa viene massacrata in silenzio"), un gruppo di giornalisti che denunciano le violenze compiute dall'ISIS e dalle altre fazioni contro i civili di Raqqa, nell'attacco sarebbero morte 18 persone. Sulla scrivania dello Studio ovale ci sarebbe la proposta di concedere ai comandanti sul posto maggiore flessibilità nelle decisioni per rispondere in maniera più rapida a situazioni impreviste o attacchi sul campo.

Tusk riconfermato presidente del Consiglio europeo
Nonostante l'opposizione del suo Paese, la Polonia, Donald Tusk è stato rieletto presidente del Consiglio europeo . A comunicare la notizia, attraverso Twitter, è il premier lussemburghese Xavier Bettel .

Si tratta dell'ennesimo cambio di rotta radicale rispetto all'amministrazione Obama e all'approccio cauto dell'ex presidente sulla questione Siria. Un'ipotesi sempre respinta dal suo predecessore, perché giudicata troppo rischiosa per l'America, che avrebbe corso il pericolo di ritrovarsi coinvolta in una nuova guerra mediorientale.


Popolare

COLLEGARE