Tv: "Le Iene" fanno piangere Fedez

Fedez e J-Ax sono una coppia vincente: il loro "Comunisti col Rolex Tour", che li sta portando a girare le maggiori città italiane, sta registrando numerosi sold out.

Inizialmente Fedez, conscio della propria innocenza, si è mostrato piuttosto calmo e convinto che la questione si sarebbe risolta senza particolari problemi. Le stesse Iene, contattate da J-Ax, hanno organizzato uno scherzo allo stato dell'arte all'ignaro Fedez, paladino della sincerità e della schiettezza, quando si parla di lavoro.

Il rapper milanese e l'inviato del programma di Italia 1, Matteo Viviani, hanno infatti fatto credere al giovane cantante meneghino di essere coinvolto in un'inchiesta della magistratura sul secondary ticketing con il loro produttore, Clemente Zard, che aveva venduto illegalmente ai bagarini on line i biglietti dei concerti.

Sei Nazioni, l'Italia perde ancora
Stavolta è la Francia a passare all'Olimpico per 40-18: per gli azzurri è la quarta sconfitta dopo quelle con Galles, Irlanda e Inghilterra.

"Siete dei pezzi di merd*" è stato il commento di Fedez allo scherzo, tuttavia, ha dimostrato di saper accettare dopo un grande spavento iniziale e l'apparente crisi di nervi di J-Ax, tenuto a ripetere: "Io non ci sto dentro". Tutti i biglietti venduti tramite il servizio Secondary Ticketing.

J-Ax accusa Fedez di averlo truffato! Matteo Viviani, svela poi che si tratta di J-Ax.

Il servizio dello scherzo, andato in onda ieri sera su Canale 5, è diventato virale, soprattutto per la reazione finale di Fedez, un pianto liberatorio. Affinché tutto sia credibile, lo scherzo inizia con una telefonata da parte del legale di Fedez, che gioca un ruolo importante per la buona resa dell'intero scherzo.


Popolare

COLLEGARE