Spd, Schulz eletto con il 100% dei voti

"Considero questo risultato l'inizio della conquista della cancelleria": a dichiararlo è stato Martin Schulz, eletto oggi pomeriggio come nuovo presidente del Partito Socialdemocratico tedesco (Spd) con il 100% dei voti al congresso straordinario che si è tenuto a Berlino.

Voucher, ecco le due ipotesi per superare il referendum
Meglio tuttavia il referendum di una resa preventiva alle ragioni referendarie quale ipotizzata dal Pd per i voucher . Giuseppe, senza dimenticare altre azioni alle assemblee, davanti ai cinema e in altri punti di interesse.

L'elezione di Martin Shulz a capo dei socialdemocratici tedeschi ha qualcosa che da tempo non si vedeva più nella politica europea. Battuto oggi, con 605 voti su 605 a favore di Martin Schulz in una votazione pubblica, per alzata di mano. Gabriel si è mostrato a dir poco sportivo, lasciando il campo con ammirevole onestà intellettuale e riconoscendo il carisma del successore, che ha tutti i numeri per vincere. L'ex leader del Parlamento Europeo succede alla gestione, durata sette anni, di Sigmar Gabriel, nel frattempo diventato ministro degli Esteri tedesco. "Giustizia, rispetto e dignità", saranno i cardini del programma elettorale dei socialdemocratici tedeschi, ha detto ancora il 61enne, spiegando che il programma per il governo sarà presentato ad un congresso a Dortmund alla fine di giugno. Da europeista convinto ha affermato: "Il dovere di un cancelliere è tenere insieme un'Europa forte, attraverso una Germania forte". La Spd ha superato la soglia del 31% e si è avvicinata ad un soffio dalla CDU - CSU della Cancelliera. Poi un passaggio sulle recenti tensioni con la Turchia di Erdogan: "Bisogna dire a Erdogan che così non va". L'ex presidente del Parlamento UE ha inoltre ribadito il suo impegno per una "svolta a sinistra" che restituisca un'identità al partito, attualmente parte di una Grosse Koalition con i cristiano-democratici di Angela Merkel.


Popolare

COLLEGARE