Serie A Napoli, Pavoletti: "Primo gol? Magari alla Juventus"

"Qui mi chiamano Pavolè. Sogno il mio primo gol per gioire insieme a una tifoseria straordinaria".

"A Napoli ho trovato un gruppo meraviglioso e una città fantastica". "Non potevo essere accolto meglio".

Pesto o genovese napoletana? "Ha fatto mille gol, io devo ancora dimostrare tutto". Come va con Sarri? "Questo è stato uno dei motivi che mi hanno spinto a venire a Napoli". Sono diversi i modi di verticalizzare sugli attaccanti. La preparazione che c'è negli schemi del Napoli è molto elevata, l'uscita di palla dalla difesa è la cosa migliore che ho visto da questo Napoli.

Tanto che, intervistato da 'Mediaset Premium', l'ex attaccante del Genoa ora ammette: "Non vedo l'ora di fare goal e sentire pronunciare il mio nome dallo speaker del San Paolo". Magari accadrà contro la Juve, sarebbe fantastico. "Oltre alla persona, Pavoletti è un grande calciatore e farà benissimo qui con noi". "L'esultanza? Non ci ho pensato, sarà spontanea". Stiamo lavorando per rigiocare la Champions, vogliamo tornarci, tutta la piazza lo merita.

Alitalia, si riunisce il Cda: attesa per il piano industriale
Al suo posto - sempre stando alle indiscrezioni riportate in questi giorni sulla stampa - dovrebbe arrivare Luigi Gubitosi . La riunione del Cda, che si è tenuta a Roma presieduta da Luca Cordero di Montezemolo, si è protratta per oltre sette ore.

Pavoletti spera di contribuire a suon di gol ai successi del Napoli per tentare il sorpasso alla Roma, conquistando la qualificazione diretta in Champions a partire dalla trasferta di Empoli: "Siamo incavolati nel modo giusto".

"La doppia sfida con la Juve è ancora lontana, prima c'è l'Empoli. Non vedo l'ora di andare in rete". Pavoletti, a sua volta, cercherà di conquistare sul campo l'affetto di quella gente da cui è rimasto stregato: "Ai napoletani chiedo di starci vicino fino alla fine, ma lo fanno sempre".

Perin? "Sta lavorando, sarà pronto per il prossimo ritiro".


Popolare

COLLEGARE