Sei Nazioni, l'Italia perde ancora

Stavolta è la Francia a passare all'Olimpico per 40-18: per gli azzurri è la quarta sconfitta dopo quelle con Galles, Irlanda e Inghilterra.

Nel primo tempo l'Italrugby è partita benissimo andando subito in meta con il capitano azzurro Sergio Parisse, servito in corsa dall'apertura Carlo Canna. I francesi accorciano con il calcio piazzato di Lopez, ma la reazione azzurra è repentina e lo specialista Canna centra il bersaglio al 16'. È già vantaggio Blues per 13-8 ma la prima frazione si chiude 16-11 per i nostri avversari dopo i piazzati dei soliti Canna e Lopez.

Dopo un primo tempo del genere ci si aspetta una ripresa altrettanto combattuta, invece l'Italia accusa un clamoroso blackout e la Francia domina.

FRANCIA: Dulin, Nakaitaci, Lamerat (69′ Trinh-Duc), Fickou, Vakatawa, Lopez, Serin, Picamoles (72′ Le Roux), Gourdon, Sanconnie, Maestri, Le Devedec (59′ Jedrasiak), Slimani (54′ Ben Arous), Guirado (55′ Tolofua), Baille (54′ Atonio). L'ultimo scatto d'orgoglio degli azzurri si concretizza in pieno recupero quando Esposito mette la firma sulla seconda meta di giornata, trasformata da Canna: finisce 18-40.

L'Italia non va, ancora un'umiliazione al Sei Nazioni.


Popolare

COLLEGARE