Sci, Goggia terza ad Aspen, a Stuhec la coppa di discesa

Arrivato tardi in vetta dopo una carriera spesso in salita a 34 anni Peter si prende la rivincita con gli interessi.

La gara è stata splendida con gli azzurri che hanno scelto pettorali bassi. Ma gli avversari più accreditati, si infilano fra Fill e Jansrud, certificando passaggio dopo passaggio, la conquista della Coppa da parte del 34enne carabiniere di Castelrotto. Due coppe di specialità consecutive: un'impresa finora che nello sci italianoè riuscita soltanto a Gustav Thoeni (re del gigante per tre anni '70-'71-'72) e ad Alberto Tomba in gigante ('91 e '92) e in slalom ('94 e '95).

Festa italiana nella prima gara delle finali di sci alpino ad Aspen. Per il secondo anno di fila mi piazzo al terzo posto nella classifica di discesa, per arrivare al primo devo riuscire a essere più costante durante la stagione - prosegue - Fill ha vinto con pieno merito perché pur non avendo vinto una gara è sempre stato davanti e io invece ho bucato un paio di appuntamenti dove avrei potuto fare meglio. È' la prima slovena a riuscirci dopo Tina Maze. Seconda la star di casa, Lindsey Vonn, a 66 centesimi.

Un podio storico anche per l'Italia, che con i risultati di Fill, Paris e Goggia e Filloggi raggiunge quota 38 podi stagionali per la squadra azzurra (8 vittorie, 15 secondi posti e 15 terzi posti), eguagliando il record ottenuto dall'Italia nella stagione 1996/97 e con la possibilità di batterlo nelle gare in programma nei prossimi giorni. 12 e Federica Brignone 18/a in 1.40.57. Domani tocca ai SuperG la cui coppa di disciplina uomini è stata già vinta in anticipo da Jansrud. La rivale è l'atleta del Liechtenstein Weirather, staccata di soli 15 punti nella classifica di specialità del Supergigante.


Popolare

COLLEGARE