Rapinavano banche e se ne vantavano sui social. Fermati 5 minorenni

I giovani, secondo i carabinieri, sarebbero responsabili di 21 colpi e avrebbero anche documentato in un video due rapine in due farmacie.

È stato fermato e arrestato un uomo che spaventava dei ragazzini all'uscita di scuola per derubarli. L'intervento dei carabinieri della Compagnia di Giugliano in Campania, ha consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico di 5 minorenni ritenuti responsabili delle rapine a mano armata commesse tra le province di Napoli e Caserta in poco più di 5 mesi.

8 marzo: tre vittime italiane della violenza maschile COMMENTA
Visibilissime a colpo d'occhio, le panchine si trovano in piazza Plebiscito, proprio sotto il palazzo del municipio, su corso Trento e Trieste e lungo viale delle Rose .

Dopo i colpi postavano frasi sulle loro "imprese" in profili sui social network. I cinque minorenni, tutti già noti alle forze dell'ordine, sono stati arrestati oggi e condotti in carcere minorile.

I post sui social - Cruciali, per sgominare la banda, le indagini coordinate dalla procura per i minorenni e svolte partendo da una serie di rapine a banche e farmacie.


Popolare

COLLEGARE