Prezzi alla produzione Usa in crescita a febbraio

E adesso cosa si dovrà inventare Draghi per mettere a tacere i falchi tedeschi con la fobìa dell'iperinflazione? Anche l'inflazione "core" è salita dello 0,4%.

Nel frattempo l'Istituto di Statistica ha informato che l'inflazione annua in febbraio è stata pari all'1,2% rispetto al febbraio 2016, con l'inflazione di base all'1,9% e l'inflazione netta all'1,6%. Gli analisti avevano previsto un incremento di due punti percentuali. In crescita dello 0,4% l'inflazione mensile dopo la variazione negativa dello 0,8% della lettura precedente. In pratica, un miracolo. Lo rende noto l'Eurostat, l'Ufficio statistico dell'Unione europea, attraverso la diffusione di un comunicato stampa. Un anno prima il tasso era del -0,1%. Per trovare un dato più elevato bisogna tornare a febbraio 2013 (quando era all'1,9%). I tassi annui più elevati sono stati registrati in Estonia (3,4%), Belgio (3,3%), Lettonia e Lituania (entrambi 3,2%). A questa si aggiunge la dinamica positiva dei prezzi dei servizi relativi ai trasporti (+2,4%, dal +1,0% di gennaio) e l'attenuazione del calo per quelli dei beni energetici regolamentati (-1,6%, dal -2,8%).

INFLAZIONE DI FONDO - In questo quadro, la cosiddetta inflazione di fondo - quella cioè rilevata al netto degli energetici e degli alimentari freschi - sale di appena un decimo di punto (+0,6%, rispetto al +0,5% del mese precedente); mentre quella al netto dei soli beni energetici si porta a +1,3%, contro il +0,8% di gennaio.


Popolare

COLLEGARE