Pd, Orlando: "Solo io posso unire la coalizione"

Vi garantisco che ci sono decine di persone che mi stanno sostenendo senza ammetterlo, perché dire 'io sto con Emiliano' in questo momento è pericoloso. Come quello di Federica che e' venuta dalla Germania e che per venire si e' fatta sedici ore di autobus perche' le hanno cancellato il volo all'ultimo tuffo: "portatrice sana di entusiasmo e di generosita'", riferisce Renzi. Che non sono i ragazzi a dover andare al partito ma che il partito deve raggiungere i ragazzi. Dall'iniziale fronte comune contro la piattaforma petrolifera Ombrina, al cambio di strategia sul referendum contro le trivelle in mare, Michele Emiliano e Luciano D'Alfonso hanno poi proseguito su strade diverse, ma "la mia amicizia con Luciano non si è incrinata", ha detto oggi a Pescara il governatore pugliese riferendosi al collega abruzzese. Forse sì. Resta il fatto che oggettivamente il Pd non è più il partito di più culture, che la sinistra che dal palco del Lingotto lo ha elogiato ha parlato il suo linguaggio, ma non ha portato eredità (di cui è largamente pentita), che il suo pubblico e i suoi oratori hanno una età media molto alta, che non c'è in alcuna area politica di questo Paese alcun interesse per quello che dice e vuol fare Renzi. Una involuzione politica che ha riportato indietro di 10 anni la storia dei diessini e quei dirigenti che sono tornati con chi non ha voluto costruire il Partito Democratico, provocando una scissione anche nel 2007.

Per molti altri, invece, che conoscono storicamente la sinistra italiana e le fratture che da sempre l'hanno contraddistinta, questo non sorprende affatto. "Tirate fuori il vostro orgoglio e la vostra grinta", è l'invito di Renzi.

Produzione industriale, peggior calo mensile dal 2012: da dicembre a gennaio -2,3%
Cala la produzione industriale in Italia e tocca i minimi da 5 anni andando ben sotto le attese degli analisti. Rispetto al gennaio 2016, invece, si è registrato un calo dello 0,5%.

Ci impegneremo a fondo affinché le ragioni di un PD aperto e unito trovi consenso nei tanti cittadini che non chiedono polemiche ma risposte credibili ai problemi di ogni giorno. La sinistra siamo noi, la sinistra è il Partito Democratico. Non c'e' parola piu' bella di comunita'. Dal premier Gentiloni al ministro Martina, passando per Emma Bonino e Teresa Bellanova, Graziano Delrio, Roberto Giachetti e Vincenzo De Luca.

Se dovessero vincere questi due candidati l'asse del Pd si potrebbe spostare verso i moderati (Orlando) o verso il Movimento 5 Stelle (Emiliano)? . Accantonata l'idea dell'uomo solo al comando, Matteo Renzi è ripartito dal "noi" e più precisamente dal "senza io non c'è noi". Mentre sullo sfondo scorrono le immagini digitali di giovani in partenza con il trolley, simbolo del Lingotto 2017, Renzi lascia la prima fila ai compagni di partito.


Popolare

COLLEGARE