Napoli, sgominata baby gang: così hanno rapinato 21 farmacie

A dimostrare le responsabilità dei minori sono stati gli impianti di video sorveglianza di banche e attività commerciali che li immortalano mentre agiscono armati e a volto scoperto, incuranti dei sistemi di ripresa. Si trovano ora in custodia in un istituto penale minorile.

Primarie nel Pd: l'assessore Del Torre si schiera con Orlando
Sfiduciata in Campania, dopo la vicenda delle tessere, la capogruppo Pd, Valente, che di conseguenza si è dimessa. Con lui ci sono esponenti della sinistra come Cuperlo e Damiano ma anche lettiani e bindiani.

I delinquenti, che agivano armati, avrebbero rapinato almeno 21 farmacie tra Napoli e Caserta. Dopo le loro rapine postavano sui loro profili social frasi ad effetto tipo "pistoleri presso rapinatore". I componenti della banda sul web celebravano le rapine compiute, postavano insulti nei confronti di polizia e carabinieri, chiedevano la libertà di amici arrestati dopo una rapina.


Popolare

COLLEGARE