Lascia il figlio in macchina per andare in discoteca: arrestato

35 anni, residente in provincia di Cuneo, autotrasportatore di professione, l'uomo aveva lasciato l'automobile in una zona isolata di Santena, in provincia di Torino.

Montesilvano, incendio in casa. Giù dal sesto piano: morto
La Squadra Volante si è occupata di gestire la viabilità nella zona, abitata prevalentemente da immigrati. L'uomo , straniero, è morto sul colpo. È rimasto intossicato , ma al momento non è in gravi condizioni.

I carabinieri hanno arrestato El Mostafa Quassiri, l'uomo che lo scorso sabato ha lasciato il figlio di 12 anni in macchina per poter andare a ballare in discoteca in tutta tranquillità. "Ho lasciato il motore acceso, e un cellulare" ha detto, completamente sbigottito, ai carabinieri di Villastellone della compagnia di Chieri - coordinati dal capitano Luigi Di Puorto - che lo hanno rintracciato intento a divertirsi nel locale alle 3,30 di mattina. Il padre si è giustificato dicendo che gli aveva lasciato il motore ed il riscaldamento acceso, ma ciò non è servito ad impedire che venisse arrestato. Scesi a controllare, i militari hanno scoperto il bambino addormentato sul sedile posteriore e hanno fatto scattare l'allarme. "Papà è in discoteca" ha sussurrato, impaurito, il bambino. Così il 35enne ha pensato di lasciarlo dormire in auto mentre lui andava a ballare all'Amancer di Santena. Il minore è stato affidato alla zia paterna, l'uomo è stato collocato ai domiciliari.


Popolare

COLLEGARE