La Sapienza, protesta dei collettivi a convegno con Fedeli

Mentre nella facoltà di Lettere era in corso il dibattito, gli studenti, giunti in corteo con bandiere, striscioni e fumogeni, hanno chiesto di poter entrare.

Nella facoltà era in corso il Convegno di presentazione del Quaderno 13 di TreeLLLe "Dopo la riforma: università italiana, università europea?", presente anche la ministra Fedeli, e la ex ministra Mariastella Gelmini.

A quanto si apprende i ragazzi volevano accedere all'interno dell'Università per prendere parte ad un convegno al quale stava partecipando il ministro dell'Istruzione Valeria Fedeli ma al diniego degli addetti hanno fatto partire un lancio di uova nei confronti degli agenti di Polizia.

Che tempo che fa: gli ospiti di stasera 12 marzo 2017
La scuola poi, non era la strada per me. "Se cerchi su Google la definizione di "figa fotonica" viene fuori lei". La Venere nera, in abito blu elettrico e con uno spacco che mostrava le lunghe gambe, ha incantato tutti.

Cercavano di entrare, respinti da forze ordine.

Quindi "il personale della Digos, del Commissariato università, del reparto mobile e dell'Arma dei carabinieri, che presidiavano l'obiettivo, hanno respinto i manifestanti, impedendo che accedessero all'interno". Le loro posizioni saranno vagliate, grazie alle immagini riprese dalle forze dell'ordine, e nei confronti di chi dovessero emergere delle responsabilità sarà spiccata denuncia all'autorità giudiziaria. Alcuni di essi contenevano le seguenti scritte: "Da Berlinguer a Gelmini, Fedeli alla linea".

La Questura di Roma in una nota ha fatto sapere che 40 manifestanti sono già stati identificati: farebbero parte dei collettivi studenteschi della Sapienza. "Basta, è tempo di riscatto: fuori i ministri dalla Sapienza!". Questa mattina alle 10:00 si sono poi ritrovati al "Pratone" di Lettere ed hanno dato vita alla loro proesta.


Popolare

COLLEGARE