Francia, ruba arma soldato in aeroporto: ucciso

Ancora paura in Francia. Stando a quanto riferito da fonti vicine all'inchiesta, era stato schedato con la lettera J, a indicare che era ricercato dalla polizia.

Cosa era successo prima che l'uomo arrivasse all'aeroporto di Orly?

Ha rubato un'auto e si e' diretto all'aeroporto di Orly. Hollande: "Grazie a polizia". Un uomo avrebbe tentato di impadronirsi dell'arma di un militare, che ha reagito sparandogli. Poi, ha spiegato Pierre-Henry Brandet, portavoce del ministero dell'Interno, l'uomo si sarebbe rifugiato dentro un negozio dello scalo prima di essere ucciso.

L'uomo, classe 1978, è ucciso da un agente della polizia di frontiera. L'assalto è avvenuto vicino a uno sportello della Turkish Airlines, durante il check-in di un volo per Istanbul - Tel Aviv. Lo ha dichiarato il procuratore di Parigi, François Molins, aggiungendo che l'uomo che ha attaccato i soldati era in libertà vigilata. Poi ha rubato la macchina di un automobilista, abbandonando la sua, ed ha raggiunto l'aeroporto.

Esplosione sull'Etna: ferita una troupe della BBC e alcuni turisti
Sul posto sono intervenuti per i primi soccorsi gli agenti della polizia di Stato in servizio sull'Etna . Un'altra coppia tedesca ha raggiunto l'ospedale con mezzi propri.

Controlli in corso - Un'operazione di artificieri e poliziotti è in corso per escludere la presenza di eventuali ordigni o di altre minacce per la sicurezza.

RIPRENDE IL TRAFFICO AEREO - E dopo la chiusura dello scalo imposta per gran parte della giornata di oggi, è ripreso il traffico aereo anche al terminal Sud dell'aeroporto dopo la riapertura di quello Ovest, anche se per tutta la giornata sono previsti ritardi e si temono cancellazioni. Le unità cinofile non hanno trovato nessuna traccia di esplosivo all'interno dell'aeroporto. "Siamo tutti davanti all'aeroporto, a circa 200 metri dalla sala d'ingresso". Secondo il portavoce non ci sono altri feriti.

Assalitore noto a servizi segreti. L'assalitore era un francese, islamico e di origine tunisina, molti precedenti per reati comuni e radicalizzato probabilmente in carcere.


Popolare

COLLEGARE