Fiorentina, ecco il nuovo stadio da 40mila posti: sarà pronto nel 2021

Come si raggiungerà la cittadella viola?

40mila posti, spalti a circa 7 metri dal campo, copertura a forma di fiore per evocare il giglio di Firenze, 700 posti auto con 100 punti ricarica per mezzi elettrici, 1000 posti custoditi per le bici: questi i numeri del progetto definitivo presentato venerdì 10 marzo dalla Fiorentina per il nuovo stadio di Firenze, che dovrebbe sorgere nel quartiere di Novoli, alla periferia nord della città. In passato, i tifosi viola hanno dovuto patire le amare cessioni di Jovetic, Cuadrado, Salah, Toni e andando ancora più in là con la memoria, anche quella di Roberto Baggio che fece scoppiare un putiferio per le strade di Firenze. Lo stadio non sarà una cattedrale nel deserto, ma ci saranno dei miglioramenti della viabilità con la nuova tramvia, l'ampliamento dell'aeroporto, una nuova stazione in viale Guidoni: insomma, si potrà arrivare allo stadio in treno, in tramvia, in auto, in aereo e in bicicletta come in tutte le città europee.

Sorpresa da McDonald's, al tavolo c'è Berlusconi
Tanta la curiosità dei presenti che parlano di un Berlusconi "molto gentile, e propenso a salutare tutti". Inutile sottolineare la presenza delle guardie del corpo, discretamente sparse per il centro commerciale.

La conferenza stampa si conclusa con l'intervento di Daniela Maffioletti che sarà responsabile per la realizzazione del progetto del nuovo stadio. Al progetto ha lavorato un pool di architetti che si è diviso le competenze: allo Studio Rolla di Torino gli studi geologici, di viabilità, la valutazione di impatto strategico, le rogne burocratiche e i permessi; alla società Arup i servizi di ingegneria e design. "Per questo, i miei ringraziamenti vanno alla famiglia Della Valle per questo progetto che darà nuova linfa alla città". Comprese le opere di urbanizzazione, il costo totale del progetto del nuovo impianto sarà di circa 420 milioni. Per rispettare le prescrizioni rispetto al rischio alluvioni, lo stadio invece di scendere sottoterra di nove metri con il catino del campo, sarà realizzato in altezza anche rispetto al piano di campagna. "Ancora non ci abbiamo pensato, ma sarà legato anche a Firenze", confida Andrea Della Valle. "Il vecchio stadio Franchi?". Non resta altro, dunque, che attendere notizie dal resto d'Italia, oppure addirittura dall'Europa e dal Mondo.

La Variante di Castello? Noi riteniamo che la variante possa chiudersi in 8/10 mesi, periodo che in parallelo consentirà alla Fiorentina di completare tutto lo studio procedurale, già in fase avanzata.


Popolare

COLLEGARE