Ferrari: a Ginevra Sergio Marchionne fiducioso sulla prossima stagione

Finirà. Non possiamo continuare a farci rompere il muso, c'è ancora spazio per correggere i problemi. La speranza però è quella di iniziare la risalita in questo 2017 e iniziare a togliersi qualche piccola soddisfazione in vista dei prossimi anni quando il team italiano potrebbe tornare realmente ad essere molto competitivo.

Il più veloce in pista della prima giornata della seconda sessione di test è stato Felipe Massa, ma sono altri i numeri a balzare agli occhi: i 168 giri del brasiliano, che sono gli stessi fatti da Sebastian Vettel.

Ue, vertice a quattro a Versailles. Gentiloni: "Abbiamo bisogno di un'Europa sociale"
Gentiloni ha poi ribadito che serve un'Unione europea "più integrata ma che possa consentire diversi livelli di integrazione ". Secondo Gentiloni "servono passi avanti nella difesa comune" per "proteggere la nostra sicurezza".

"Sono contento di come va la macchina. E' un passo avanti enorme". "Come vettura è superiore a quella dell'anno scorso, non solo per il cambio dei regolamenti, ma per come è stata disegnata e messa su strada la macchina è buona" ha dichiarato. Per quanto riguarda la monoposto, Hamilton sottolinea: "è difficile dire quanto miglioreremo prima dell'inizio della stagione, spero di avere la macchina migliore, il setup più veloce possibile". Il Presidente di Ferrari ha anche lasciato intuire che rimarrà alla guida della società anche quando il suo mandato da amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles scadrà alla fine del 2018.

Mercedes permettendo, e perché no, anche Red Bull. Ricciardo in pista ha fatto un acuto con il secondo tempo. Seguono poi Ocon (Force India), Magnussen (Haas), Kvyat (Toro Rosso), Vandoorne (McLaren), Werhlein (Sauber) e Palmer (Renault).


Popolare

COLLEGARE