Corea del Nord, Tillerson: "Sul tavolo anche l'opzione militare"

"Lasciatemi essere molto chiaro".

"La pazienza strategica nei confronti della Corea del Nord si sta ormai esaurendo" queste sono state le dichiarazioni del segretario di Stato USA, Rex Tillerson, che oggi ha visitato la zona demilitarizzata tra le due Coree. "Tutte le opzioni sono sul tavolo", ha detto Tillerson nel corso di una conferenza stampa a Seoul.

Tillerson ha aggiunto che la "denuclearizzazione è unica strada per la Corea del Nord per ottenere sicurezza e stabilità economica".

Rimane il fatto che con le sue azioni la Corea del Nord minaccia da anni gli Stati Uniti e l'ordine mondiale: lo ha detto in un tweet il presidente americano Trump, aggiungendo che la posizione della Cina "non aiuta". La Cina ha anche imposto pesanti sanzioni a Seul, con il bando di diverse importazioni e lo stop dei gruppi di turisti, per convincerla a cambiare idea sul sistema missilistico.

Tre missili balistici sui quattro lanciati la settimana scorsa sono in effetti caduti nel mar del Giappone.

C'è chi, come la Corea del Sud, ritiene che la morte di Kim Jong-nam sia legata a un regolamento di conti interno alla famiglia Kim, che avrebbe voluto mettere a tacere il fratellastro del dittatore nordcoreano, nonché ex membro di spicco del dipartimento responsabile del cyber spionaggio dei servizi segreti di Pyongyang, a causa delle sue "relazioni pericolose" con alcuni funzionari della CIA.

Sembrano le grandi manovre di una battaglia che sta per scoppiare. "Non credo che noi abbiamo raggiunto il massimo livello di azione possibile nell'ambito della risoluzione del Consiglio di Sicurezza con la piena partecipazione di tutti i Paesi", ha detto.


Popolare

COLLEGARE