Clamoroso Thohir, rischia il carcere: "sono pronto ad andare in galera"

"Se verrà dimostrato che ho commesso un errore, sono pronto a essere punito e ad andare in carcere".

Guai per il presidente dell'Inter Erik Thohir, indagato nell'ambito di tre casi di corruzione all'interno del Comitato Olimpico Indonesiano (KOI), in particolare per ciò che concerne gli Asian Games in programma nel 2018.

L'Inter però, tramite un comunicato ufficiale diramato in serata, ha negato il coinvolgimento diretto di Thohir: "Nei confronti del presidente non è in corso alcuna indagine. Questa situazione non deve essere chiaramente strumentalizzata a livello politico, ma se mi sto sbagliando sono disponibile ad andare in prigione". Thohir al momento è impegnato nell'organizzazione degli Asian Games, in programma il prossimo anno nel continente asiatico. Si tratta del segretario generale Dody Iswandi, Anjas Rival, tesoriere Koi, e il fornitore di servizi Ikhwan Agus. La rassegna, che inizierà la prossima estata, è un evento quadriennale simile alle Olimpiadi ma riservato solo alle nazioni asiatiche: l'ultima edizione, nel 2014, si era tenuta a Incheon, nella Corea del Sud, mentre nel 2022 è stata assegnata a Hangzhou, città cinese. Nei prossimi giorni Thohir e l'organizzazione del KOI ne sapranno di più.


Popolare

COLLEGARE