Chelsea-Manchester United, Antonio Conte-Josè Mourinho che scintille

Il Chelsea affronterà in semifinale il Tottenham mentre nell'altra gara si giocheranno l'accesso alla finale Arsenal e Manchester City. Al quarto d'ora sale in cattedra Hazard: il fuoriclasse belga si rende protagonista di una straordinaria azione solitaria e nell'occasione c'è bisogno del miglior De Gea per evitare l'1-0 del Chelsea. Allo Stamford Bridge, nel Monday Night dei quarti di finale, i Blues di Antonio Conte superano 1-0 i Diavoli Rossi dell'ex José Mourinho, penalizzati dall'espulsione di Ander Herrera: è un gol dell'instancabile N'Golo Kanté, a segno anche lo scorso 23 ottobre nelle gara di campionato terminata 4-0, a regalare la qualificazione ai londinesi.

NOTE: Stamford Bridge, Londra.

Stasera in tv, seconda serata: L'intervista di Maurizio Costanzo a Valeria Marini
Anzi, la mia paura è che quello che ho subito non mi farà più innamorare, ma io credo nell'amore". Nei miei amori io ho ricercato spesso la figura paterna, l'uomo maturo.

Allo United di Mourinho non basta il cuore, a passare in semifinale è il Chelsea di Antonio Conte, che continua così a coltivare il sogno del double. Tensione alle stelle anche nell'immediato post partita con Mourinho e Conte che si incrociano sul terreno di gioco ma si ignorano. David Luiz "buca" l'intervento, Marcus Rashford si lancia in ripartenza e dopo aver disorientato Cahill calcia di sinistro: Thibaut Courtois è superlativo e respinge. Mourinho non la prende bene e la partita cambia da qui in avanti, con Mkhitaryan fuori anzitempo per dare spazio a Fellaini, più bravo a fornire copertura. Nei Blues il tridente offensivo vede Willian e Hazard agire ai lati di Diego Costa.

In inferiorità numerica e per giunta privo dello squalificato Ibrahimovic, lo United fa fatica a contenere il Chelsea a inizio ripresa e i Blues sbloccano il risultato al 51': Kanté si libera al limite dell'area e lascia partire un destro rasoterra, De Gea si tuffa in leggero ritardo e stavolta non ci arriva. E' una gara però più di quantità che di qualità, eccettuando qualche spunto del singolo. Pogba prova ad accendersi ricordandosi dei suoi trascorsi in bianconeri e sfodera un destro che sfiora il palo alla sinistra di Courtois.


Popolare

COLLEGARE