Champions League: Leicester e Juventus si qualificano per i quarti di finale

La gara di andata, terminata con un rimediabilissmo 2-1 per gli andalusi, costò la panchina a Claudio Ranieri. La squadra, che ha sorpreso l'Inghilterra calcistica con la favolosa stagione scorsa, sembra dunque aver voglia di allargare le sue mire a tutto il continente. Punizione di Riyad Mahrez, Morgan - appostato sul secondo palo - colpisce in qualche modo di coscia e insacca. Con il passare dei minuti diventa un monologo dei padroni di casa, che assaltano la porta di Rico, approfittando dell'atteggiamento quasi indolente degli avversari. Al 54' il raddoppio griffato da Albrighton.

Martedì 14 marzo alle 20.35 torna il grande calcio su Rete4: gli ottavi di ritorno della Uefa Champions league. Arriva il primo cambio anche per Shakespeare, che richiama il giapponese Shinji Okazakiper gettare nella mischia l'algerino Islam Slimani.

Nonostante l'inferiorità numerica il Siviglia continua a premere e al 78' Vitolo conquista un calcio di rigore per fallo di Schmeichel in uscita.

Allegri: "Con il Milan abbiamo meritato, ora testa al Porto. Marchisio titolare"
Una settimana gli arbitri sbagliano tutto, la settimana successiva sono i migliori del mondo: siamo ai limiti della follia. Quello che si può dire è che in Italia bisognerebbe iniziare a contemplare la cultura della vittoria e della sconfitta.

All'80' lo stesso fischietto italiano indica il dischetto per un intervento irregolare di Schmeichel su Vitolo; il danese però si fa perdonare, imitando la prodezza del Sanchez-Pizjuan al cospetto di Correa; stavolta a sbagliare è N'Zonzi. In ogni caso la squadra di Sampaoli è rapida nel dare la caccia alla palla ed il match si trasforma presto in una vera e propria battaglia per dominare il centrocampo. Entra anche il ghanese Daniel Amartey, che sostituisce Mahrez, l'ultima chance è per Correa ma l'ex Sampdoria spedisce alto.

Al Siviglia tri-campione di Europa League e che non perdeva un turno a eliminazione diretta dall'agosto 2011 contro l'Hannover nei playoff di Europa League, non resta che chiedersi perché, senza ottenere una risposta: troppo diverso il ritmo imposto alla partita dal Leicester e troppo compassata la squadra di Sampaoli nei momenti chiave della partita.


Popolare

COLLEGARE