Bologna, Destro scaccia la crisi: Sassuolo KO

Ancora una sconfitta casalinga per il Sassuolo che non trova forse le motivazioni adatte per una partita che non aveva molto da dire. La sfida in famiglia per i Di Francesco quindi la vince il rossoblu Federico, con buona pace di papà Eusebio. Non è giusto, qui sirischia di perdere quelle che sono le dimensioni del Sassuolo, senza dare valore a quello che abbiamo fatto e stiamo facendo.Sulla partita, il dato che dice che abbiamo sbagliato 36passaggi fotografa la situazione.

Primo tempo - Squadre che si schierano a specchio, due 4-3-3 con stesse caratteristiche. Dall'altra parte il centrocampo del Sassuolo prova spesso a lanciare il riferimento offensivo Matri che però non punge dalle parti di Mirante. Donadoni allora cambia registro, toglie Donsah inserendo Viviani e passando al 4-2-3-1 e il nuovo assetto fa subito male al Sassuolo, grazie ad una persa letale di Aquilani che lancia Di Francesco: imbucata per Dzemaili e lo svizzero anziché concludere serve Destro per il piatto comodo comodo dello 0-1. Si torna poi sulla falsa riga del primo tempo, senza troppa convinzione nell'attaccare. Ci prova all'86' Berardi ma la punizione del talento dei neroverdi finisce alta sopra la traversa.

Sassuolo (4-3-3): Consigli 6; Gazzola 5.5, Cannavaro 6, Acerbi 6.5, Peluso 5.5; Pellegrini 6 (67′ Missiroli 5.5), Aquilani 6 (65′ Ragusa 5.5), Duncan 6.5; Berardi 5.5, Matri 5 (79′ Iemmello sv), Politano 6. Valeri RETI: 58' Destro NOTE: ammoniti Cannavaro, Helander, Berardi, Destro, Politano, Di Francesco, Torosidis, Masina. Nessun espulso. Recuperi: 1 pt, 4 st.


Popolare

COLLEGARE