Attenzione, mercurio nel pesce spada: i lotti ritirati

Il richiamo riguarda tutto il territorio nazionale e nello specifico interessa i lotti 70898/7899/72476/72477/72478/72838/73409/74330 e 75185 con scadenza minima del 27 maggio 2017 confezionati in sacchetti trasparenti per alimenti da "Effetti Surgelati s.r.l." con sede dello stabilimento a Galenzano (FI). Attenti ai surgelati segnalati dal ministero della Salute, che ha lanciato una nuova allerta sui prodotti ittici, in questo caso su alcuni lotti di pesce spada congelato.

Ecco la spiegazione: "Per presenza di mercurio oltre i limiti sono stati ritirati 9 lotti". Originario dalla Corea, è stato pescato nell'Oceano Pacifico, zone Fao 71, 77, 87. Provvedimenti di questo tipo hanno, purtroppo, un contraccolpo pesante sulle vendite, scatenando dubbi e preoccupazioni nel consumatore che si sente meno sicuro nell'acquistare il pesce congelato in sicurezza. Secondo l'Agenzia Internazionale per la ricerca sul Cancro (IARC) il mercurio di per sé non è considerato cancerogeno, ma il metilmercurio, la forma organica che il mercurio assume nei pesci, è possibile sia cancerogeno. C'è da sapere intanto che il rischio tossicologico dipende dalla concentrazione di mercurio nelle acque dove ha vissuto il pesce, dalla specie di appartenenza e dalla quantità ingerita e dalla frequenza.

Voucher, il referendum fissato per il 28 maggio
L'esame del provvedimento quindi dovrebbe entrare nel vivo già da domani 15 marzo. Quanto agli appalti , si richiede invece l'abrogazione di parte dell'art.

È quindi sconsigliato mangiare troppe volte i pesci predatori perchè questi animali, essendo quasi al vertice della catena alimentare, si nutrono di pesci più piccoli che accumulano molti inquinanti all'interno, proprio come il mercurio. Il mercurio si può contrastare col selenio.


Popolare

COLLEGARE