Akosua Puni acquista il Como Calcio: è la moglie di Essien

"Nonostante fossimo una società fallita ai calciatori non è mancato nulla e loro sono stati meravigliosi, così come l'allenatore Fabio Gallo e tutto lo staff". A rappresentare la nuova società Fc Como Srl c'era l'amministratrice unica Ariella Casimiri. Dopo tre tentativi, la base d'asta era scesa a 227.000 euro.

La moglie di Essien, Akosua Puni. Una visita come tante, visto che diversi possibili acquirenti avevano guardato le carte e la struttura della società. Era già successo nel 2016 quando si vociferava dell'acquisto del Linerick, squadra irlandese.

E difatti è lo stesso Como Calcio a diramare un comunicato ufficiale per annunciare l'avvenuta fumata bianca: "La signora Puni Essien e il suo team sono onorati di essere qui e di entrare a far parte di un club che vanta 110 anni di storia", si legge, aggiungendo che l'impegno e desiderio dei nuovi acquirenti è quello di farlo crescere a partire dal settore giovanile, farlo divenire parte integrante del tessuto cittadino e porre le condizioni affinché possa al più presto essere promosso dalla terza divisione alla Serie B.

Domani mattina alle ore 11:00, all'apertura della busta durante l'udienza davanti al giudice Marco Mancini, si verificherà la congruità dell'offerta pervenuta e verrà reso noto il nome di chi ha deciso di acquistare società di calcio lombarda.

"Saremo presto in città per presentarci", ha fatto sapere la nuova proprietà.

La cessione, ha spiegato il curatore Francesco Di Michele, avverrà entro il mese e non comprende l'attuale marchio del Como e il centro sportivo di Orsenigo.


Popolare

COLLEGARE