Licia Colò ei granchi vivi alla Carrefour

Attraverso un video pubblicato su Facebook, Licia Colò ha denunciato di aver trovato tra gli scaffali di un supermercato vicino a Ostia decine di crostacei ancora vivi, in vendita all'interno di vaschette chiuse nel cellophane.

Licia Colò ha condiviso sul suo profilo Facebook una diretta video girata nel suo supermercato.

"Mi sento impotente, farò una protesta ufficiale alla Carrefour" -dice la presentatrice- ritengo che sia una cosa assolutamente amorale, compreremo le tre scatole e, siccome siamo vicini ad Ostia, li porteremo al mare per liberarli. Ma voglio lanciare questa richiesta: "non mettere più in vendita animali vivi in queste condizioni". La catena di supermercati si è giustificata con il portale de La Repubblica adducendo un errore e precisando che il prodotto avrebbe dovuto essere venduto sfuso. E in effetti è la prima volta che vediamo qualcosa del genere. Essendo sera molto tardi (il supermercato è aperto 24 ore su 24, ndr) è ipotizzabile che non ci fossero più addetti alla vendita diretta e che quindi gli animali abbiano subito quella sorte per fare in modo che venissero comunque venduti.

I granchi, così come le aragoste e gli astici, vengono venduti generalmente vivi e con le chele legate per questioni di sicurezza per i rivenditori o gli acquirenti (per evitare che ci pizzichino insomma).

"E' vietato tenere animali vivi in queste condizioni in vendita".

Ormai si sa, Licia Colò si batte da sempre per la difesa dell'ambiente e degli animali.


Popolare

COLLEGARE