"Trolls", Elisa rivela: io vittima dei bulli, la musica mi ha salvato

Solo la musica ha permesso alla piccola Elisa di combattere il bullismo.

L'ultimo progetto di Elisa riguarda il mondo del cinema.

'Doppiando un film animato ho realizzato finalmente un sogno', ha detto Elisa, 'Ma non è stato semplice. "Per questo ho iniziato a fare musica molto presto". Che, da bambino, odiava il calcio e manifestava gusti macabri: "Avevo la testa tra le nuvole, ero chiuso nel mio mondo", racconta il cantante, "sono cresciuto con il cinema di Tim Burton e andavo a giocare nei cimiteri, mi piaceva guardare le foto delle lapidi".

Il cantante si diverte con lo smartphone sul tappeto rosso del nuovo film DreamWorks. Il protagonista maschile del cartoon, l'unico troll un po' cupo di nome Branch, parla invece con la voce di Alessio Bernabei. "Vorrei somigliarle di più ma lei è un'ottimista travolgente e trascinante sempre e comunque, mentre io sono spesso volubile e non sempre riesco ad essere così positiva.Ma cerco di imparare dal film che ci dice che la felicità è sempre dentro di noi: bisogna solo trovarla. Il direttore del doppiaggio, Fiamma Izzo è stata fondamentale, mi ha aiutato a trovare la giusta misura tra il rappresentare bene Poppy e la mia vocalità".

Le due bravissime cantanti erano schierate una contro l'altra, ognuna con la propria squadra ma non si sono mai messe una contro l'altra se non per gioco, piuttosto, hanno cantato insieme, si sono scambiate le canzoni e hanno regalato bellissimi momenti di televisione.

Nel film, che uscirà nelle sale italiane il 27 ottobre, Elisa canterà anche alcuni brani internazionali come "The sound of silence" in coppia con Alessio Bernabei e un adattamento in italiano di "True colors" di Cyndi Lauper.

Per chi vorrà vedere e ascoltare Elisa dal vivo, le occasioni saranno molte: sta infatti per partire il suo ON Tour, la cui prima data sarà l'11 novembre a Firenze, al Nelson Mandela Forum.


Popolare

COLLEGARE