Nuova scossa sismica di magnitudo 3.6 ad Amatrice

Sempre nella stessa area, alle 3.55 una scossa di magnitudo 3.1 era stata registrata con epicentro a 6 km da Castelsantangelo sul Nera, in provincia Macerata e 9 da Norcia, in provincia di Perugia. L'esperta ha sottolineato che è "impossibile fare previsioni ma sappiamo che una ripresa è possibile: in Emilia nel 2012, per esempio dopo la prima scossa del 20 maggio ci fu un decremento della sismicità, ma dopo 9 giorni si verificò una scossa di entità uguale alla precedente".

Le vittime del sisma della settimana scorsa sono arrivate a 294. Il premier Matteo Renzi ha fatto sapere che sarà Vasco Errani il commissario per la ricostruzione. Successivamente, alle 22.08, era stata registrata anche una seconda scossa - di magnitudo 3.5 - in provincia di Perugia, con epicentro non distante da Norcia. E' la quinta scossa di magnitudo superiore a 3,0 registrata a partire dalla mezzanotte.

Le repliche del terremoto nell'Italia centrale sono oltre 4.000 ma si stanno riducendo sia nel numero sia nella magnitudo.

I lavori di recupero continuano incessantemente, così come i controlli contro gli sciacalli che cercano di portare via dalle case sventrate i pochi averi rimasti a chi è sopravvissuto. "Si dovranno aspettare che tutti i documenti vengano recuperati", ha concluso.

Alla terribile notte del 24 agosto sono seguite più di 3.900 scosse.

Non c'è pace per gli abitanti di Amatrice, per quanto possano essere al sicuro nelle loro tende la terra continua a tremare e il ricordo del terremoto non li abbandona neppure nelle tragiche ore del dopo.


Popolare

COLLEGARE