Terremoto: Bergamo c'è, cento volontari organizzati dall'Anpas pronti a partire

La Protezione Civile della Regione Abruzzo informa che danni di lievissima entità hanno interessato alcuni edifici del comune di Montereale (AQ) dove sono caduti calcinacci da alcuni cornicioni.

Pochi minuti dopo la prima scossa di terremoto che ha fortemente interessato anche la Riviera, è scattata anche a San Benedetto del Tronto la mobilitazione delle forze preposte alla verifica di danni a persone e cose.

Il primo gruppo di tecnici degli enti locali tra cui la Provincia - almeno questa è la data indicata ad oggi - dovrebbe partire domenica 28 agosto.

"Siamo in raccordo con la sala operativa della Protezione civile nazionale - dice il presidente Enrico Rossi - e con il coordinamento interforze delle Regioni".

In intesa con i protocolli del dipartimento nazionale di protezione civile, si attende la conferma di attivazione delle risorse sopra citate al fine di portare un soccorso organizzato. Sei ad Accumoli, cinque ad Amatrice e tre nell'Ascolano. Crocetta, nell'esprimere la solidarietà alle popolazioni colpite dal sisma, comunica che la Protezione civile regionale ha già allertato tutte le proprie strutture territoriali in Sicilia, ed è già in collegamento con i livelli nazionali. "Mentre i soccorsi arrancano partendo dal centro, solitamente illeso".

La scossa è stata avvertita anche in Veneto. Per qualunque esigenza sono a disposizione ed agevolmente rintracciabile.

Il senatore Razzi in una nota afferma " Il terremoto di magnitudo 6.0 che ha visto l'Italia centrale interessata da gravi conseguenze, soprattutto Umbria e Marche è stato avvertito dalla Liguria alla Campania. Il Safety Check è un modo semplice e facile per far sapere di essere al sicuro e controllare che lo siano anche le altre persone a seguito di una crisi o di un disastro.

Nel 1639 un sisma gemello interessò le stesse zone inoltre moltissime sono le analogie con il terremoto de L'Aquila.


Popolare

COLLEGARE