Brexit, la collera di Scozia e Irlanda: 'Via dalla Gran Bretagna'

Inoltre, ha spiegato che il governo lavorerà a stretto contatto con le autorità britanniche per capire come si evolverà la situazione, ma si è subito impegnata "a proteggere in ogni circostanza gli interessi della Scozia".

D'altronde in tutte le 32 contee scozzesi il voto è stato contro la Brexit e Salmond, rispondendo ad un'intervista in tv, ha detto che "Noi vogliamo rimanere in Europa, anche se questo non significherà che adotteremo l'euro".

Regno Unito diviso all'indomani del Referendum che ha sancito la vittoria della Brexit.

La partenza del Regno Unito dal blocco europeo impone cambiamenti fondamentali in un'Unione in balia degli euroscettici.

Siamo determinati a mantenere l'unità dei 27, ha detto tuttavia Tusk, in una comunicazione fatta ai giornalisti. "E ha parlato chiaro", ha aggiunto.

Secondo la leader scozzese sarebbe giusto concedere al Parlamento di Edimburgo "il diritto di esprimere il suo consenso" alla Brexit, che lei sostiene possa essere vincolante. SCOZIA Il 62% degli scozzesi ha votato per restare nella Ue e la premier scozzese Nicola Sturgeon ha dichiarato: "La Scozia vede il proprio futuro nell'Unione Europea". Se così fosse, per gli inglesi, potrebbe forse avverarsi in maniera più organica il sogno autartico per eccellenza: soli, isolati e isolani, mentre intorno si fa l'Europa. Sono crollati anche i prezzi del greggio in Asia.

Nel caos generale di un voto che nessuno aveva immaginato potessere essere l'ultimo per la Gran Bretagna nell'Unione Europea c'è un dato incontrovertibile, il Regno Unito si è spaccato due volte. Scozia e Nord Irlanda, entrambe europeiste, vorrebbero un altro referendum, per ottenere rispettivamente indipendenza e riunione con l'Irlanda. Saranno più care le vacanze in conseguenza della caduta della sterlina nei confronti dell'euro e per la messa in discussione degli accordi che permettono a qualunque compagnia europea di operare senza limiti di frequenza e prezzi negli spazi aerei comunitari (si devono al mercato unico i voli a basso costo della britannica Ryanair).


Popolare

COLLEGARE