Tabacco: Corte respinge ricorso, valida nuova direttiva Ue

Il divieto per le sigarette al mentolo non solo è giusto, ma vale per tutti i Paesi europei.

Bruxelles - La direttiva europea sui prodotti del tabacco è legittima. Corte che ha così respinto il ricorso della Polonia (e sostenuto dalla Romania) contro la standardizzazione dei formati dei pacchetti e degli avvertimenti sulla nocività, contro il bando delle sigarette al mentolo entro il 20 maggio 2020 e sul regime specifico per le sigarette elettroniche. Per la sua gradevolezza il mentolo anzi rende i prodotti del tabacco ancora più desiderabili per i consumatori.

La Corte di Giustizia a tal proposito rileva che il legislatore dell'Unione ha deciso di adottare regole uniformi per le sigarette di tabacco e il tabacco da arrotolare con aroma caratterizzante: detti prodotti potrebbero, infatti, facilitare l'iniziazione al consumo del tabacco o incidere sui modelli di consumo. Allo stesso tempo, dunque, la sentenza conferma pienamente tutte le altre disposizioni contenute nella direttiva tra le quali la standardizzazione dell'etichettatura e del confezionamento (almeno il 65% della superficie di ogni pacchetto dovrà contenere messaggi e immagini dissuasive), l'abolizione delle confezioni da dieci e la specifica regolamentazione delle sigarette elettroniche. Infine, riguardo alle sigarette elettroniche, la Corte fissa a 20 mg/ml il tenore massimo in nicotina che può essere contenuto nel liquido delle sigarette e-cig.


Popolare

COLLEGARE