Paola Perego: "Vi confesso il mio drammatico segreto"

Ben vengano le confessioni di donne belle, famose, apparentemente invincibili e con una vita perfetta, come quella che Paola Perego ha concesso a Grazia. Soffrivo di attacchi di panico e non volevo ammetterlo.

Qualche anno dopo, finalmente, la rinascita, grazie anche al suo agente Lucio Presta, sposato nel 2011 dopo dieci anni di fidanzamento: "Adesso so perfettamente che cosa sono e che cosa voglio essere".

Domenica In è finita ma ci sono lo stesso importanti news su Paola Perego, che ha rivelato di aver sofferto per anni di attacchi di panico talmente violenti da costringerla ad assumere medicinali (probabilmente tranquillanti) per continuare a lavorare in TV. Poi ancora: "A 30 anni mi sono separata dal mio primo marito (il calciatore Andrea Carnevale, ndr) rimanendo sola con un figlia di 4 anni e un figlio di pochi mesi - prosegue la conduttrice - Ero disperatamente sola". Il mio bambino soffriva d'asma, non dormiva la notte ed io avevo paura a tenerlo in braccio. Quel tipo di speranza che deve farti dire " Ok, ho questo problema, ma posso vivere, combattere ed arrivare comunque". "Non riuscivo a fare cose banalissime, come guidare". "Per anni - racconta - il lavoro è stato l'unica cosa che io riuscissi a fare in pubblico". Lavoravo e poi mi rinchiudevo in casa. Me ne vergognavo, perché mi sembravano una debolezza inaccettabile. La consapevolezza però non si raggiunge con l'età: crescere aiuta, ma non basta per capire chi sei, e io ci sono riuscita soltanto dopo molti anni di lavoro su me stessa'.

Le rivelazioni di Paola Perego a Grazia. Ma io sono molto diversa.

I miei figli e quelli di Lucio (Presta, suo attuale compagno, ndr) se ne sono andati. Per unire due famiglie serve il rispetto della sensibilità di ciascuno. "Abbiamo mediato, riaggiustato le cose piano piano".


Popolare

COLLEGARE